documenti portale alloggiati web

Alloggiati Web e affitti brevi: ecco come semplificare!

Alloggiati Web: perché è importante?

Alloggiati Web è il portale della Polizia di Stato attraverso il quale i Property Manager devono inviare i dati degli ospiti di una struttura ricettiva.

Chi si affaccia al mondo degli affitti brevi e dell’accoglienza avrà quindi la responsabilità di affrontare questa incombenza burocratica. Esistono però delle app e dei servizi che semplificano la raccolta e la successiva comunicazione delle generalità dei propri ospiti al Portale Alloggiati Web.

In questo articolo scoprirai tutto quel che c’è da sapere sulle comunicazioni dei dati alla Questura e perché i Property Manager dovrebbero scegliere Ok Home per la gestione delle loro strutture ricettive.

Alloggiati Web: che cosa prevede la normativa?

Nel 2006 la Polizia di Stato ha pubblicato il portale Alloggiati Web con lo scopo di rendere più celere e snella la comunicazione delle generalità degli ospiti di strutture alberghiere.

Dal gennaio del 2013, tramite il Decreto Ministeriale del M.I. del 07/01/2013, è divenuto obbligatorio l’uso del sistema telematico per l’invio dei dati degli alloggiati, sostituendo così le schede cartacee.

Nel 2018, l’introduzione della Legge n. 132/2018 di conversione del Decreto legge n. 113/2018, noto come “decreto sicurezza”, ha esteso la normativa anche alle locazioni di breve durata.

Tale normativa, infatti, prevede l’obbligo per chi gestisce di una struttura ricettiva di inviare a mezzo della piattaforma dedicata Alloggiati Web le generalità degli ospiti entro le 24 ore dal loro arrivo.

Il decreto sicurezza ha quindi esteso ai gestori di affitti brevi obblighi già gravanti in capo ad albergatori e host di altre strutture ricettive. Dunque, la normativa si applica anche a chi sottoscrive contratti di locazione di breve durata. Da qui il nome “Alloggiati Web“, un canale digitale per adempiere alle necessarie procedure in modo rapido e informatizzato.

Va da sé che la normativa prevede anche tutta una serie di penali e sanzioni per gli Host, ma di questo ne parleremo più avanti.

Alloggiati Web: un turismo che cambia

Fino a pochi anni fa, il gestore doveva essere presente fisicamente al momento del check-in per raccogliere i dati degli ospiti per poi inviarli al portale Alloggiati Web nei tempi prestabiliti. Pertanto l’host doveva essere sempre reperibile al momento dell’arrivo degli ospiti.

Tuttavia, l’estensione della normativa agli affitti brevi ha richiesto un processo di adeguamento per facilitare il compito degli host. Un passaggio all’informatizzazione e alla digitalizzazione che equipara sempre più il mestiere di host a quello di un vero e proprio professionista dell’ospitalità.

Chi si approccia al mondo degli affitti a breve termine, ovvero locazioni di immobile a uso turistico di durata non superiore a 30 giorni, stipulato da persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa, dovrà adempiere a tutti gli obblighi riguardanti la sicurezza e le comunicazioni digitali.

Scopriamo adesso quali sono le soluzioni proposta da Ok Home per sbrigare tali procedure burocratiche in maniera facile, rapida e conveniente.

Alloggiati Web: i vantaggi del sistema di self check-in di Ok Home

Dobbiamo adeguarci a un turismo che cambia e in continua evoluzione. Esistono sempre più tecnologie volte a semplificare i processi di gestione di una struttura ricettiva. In tal senso, uno degli strumenti più efficienti e all’avanguardia introdotti nel settore dell’accoglienza sono i sistemi per il self check-in online.

Il sistema di Ok Home, infatti, rende i passaggi del check-in più celeri e fluidi, azzerando le incombenze burocratiche e automatizzando tutto il processo. Gli ospiti possono registrare i propri dati nella web app e inviare i loro documenti in totale autonomia. Successivamente, il nostro sistema si occuperà di trasferire queste informazioni al portale Alloggiati Web senza che l’host debba intervenire, se non dando il suo consenso.

Inoltre, sempre attraverso la piattaforma, l’ospite può anche pagare il compenso dovuto per la Tassa di Soggiorno e firmare il contratto di locazione.

Oltre all’aspetto burocratico, la web app di Ok Home dispone anche di una ricca e innovativa Reception Virtuale. Una sorta di concierge, totalmente personalizzabile, che consente all’host di fornire al guest indicazioni sulla casa, istruzioni su come arrivare o anche consigli su attività, attrazioni ed esperienze. Questo strumento, disponibile h24 e a portata di clic, rende l’esperienza di viaggio ancora più unica. Tutto questo, senza che l’host debba essere presente fisicamente al momento del check-in e check-out.

Quali dati vanno comunicati?

Ora che hai capito la valenza e la funzione del portale Web Alloggiati e di come un sistema automatizzato di self check-in possa aiutare nell’adempiere a certi obblighi in capo all’host, andiamo a vedere nel dettaglio quali sono le generalità degli ospiti da inviare al portale Alloggiati Web.

I dati da comunicare sono quelli anagrafici canonici, ovvero cognome, nome, sesso, cittadinanza, data e luogo di nascita. Questi sono tutti facilmente rilevabili dal documento di identità. Poi, vanno comunicate anche altre informazioni, quali: data di arrivo, permanenza e tipo di alloggiato. Infine, riguardo alla permanenza, sono da indicare i giorni dichiarati dall’ospite al momento dell’arrivo (se l’ospite dovesse prolungare il proprio soggiorno, i dati andranno aggiornati).

Ok Home permette l’inserimento e l’invio di tutti questi dati al portale Alloggiati Web in modo facile, automatizzato e veloce. Bastano davvero pochi clic! Un sistema al passo con i tempi che rispetta le esigenze sia dell’host che del guest.

Quali sono le sanzioni per chi non comunica i dati?

Come è facilmente intuibile, la mancata comunicazione dei dati al portale Alloggiati Web comporta anche delle pene. Ebbene, quali sono le sanzioni e che rischi incorre un host che non comunica i dati dei singoli ospiti al portale Alloggiati Web?

La mancata comunicazione comporta l’erogazione delle pene di cui all’articolo 17 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Nello specifico, tali pene consistono nel pagamento delle sanzioni previste e prevedono anche l’arresto fino a tre mesi o una multa fino a 206 Euro, oltre alla sospensione temporanea dell’autorizzazione a svolgere attività ricettiva. Si tratta quindi di un adempimento da non sottovalutare!

E quindi, perché scegliere Ok Home? Perché il nostro sistema si pone a tutela dell’host, fornendo uno strumento ormai necessario ma alla portata di tutti, che permette di registrare con facilità i propri ospiti alle autorità competenti tramite il portale Alloggiati Web della Polizia di Stato.

Scegli Ok Home: apri le porte al futuro dell’ospitalità!

Scopri di più sui nostri servizi. Oppure contattaci per richiedere una demo della nostra web app.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento. cookies

PROVA LA NOSTRA APP

×